dicembre: 2017
L M M G V S D
« set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

LE SCHEDE

schede

TIPOLOGIA : Direzione didattica
NOME SCUOLA : Roberto D’Azeglio
COMUNE : Torino
PROVINCIA : TO
E-MAIL : segreteria.dd.dazeglio@gmail.com
ANNO SCOLASTICO : 2012/2013
TITOLO : La mafia è una cosa brutta!
ARGOMENTO : In collaborazione con Libera Piemonte, i bambini divenivano consapevoli di che cos’è la mafia, com’è organizzata, quante sono, le sue radici storiche. Mentre, la partecipazione al concorso indetto dalla Fondazione Falcone sui segnali del fenomeno mafioso nella propria regione, portava ad un approfondimento del processo ”Minotauro” e possibili strategie di anti-mafia.
PAROLE CHIAVE
DECLINAZIONI : Diritti
EDUCAZIONI/PREVENZIONE : Legalità
AMBITI : Arte e immagine/St. Arte, Geografia, Storia, Tecnologia
METODOLOGIE : Didattica della discussione, Didattica laboratoriale, Lavoro di gruppo, Ricerca in rete, Drammatizzazione
DESTINATARI : classe3B
RESPONSABILE : Lucia Colucci
DOCENTI COINVOLTI : 1
DATA COMPILAZIONE : 2014-09-28
COMPILATORE : Lucia Colucci
URL : La-mafia-è-una-cosa-brutta.pdf
DATI ARCHIVISTICI : E’ parte del patrimonio di ”Cittadinanza e Costituzione” del circolo.
LUOGO DI CONSERVAZIONE : Archivio
TIPO DI SUPPORTO : carta, CD/DVD, penna USB
RESPONSABILE : Lucia Colucci

TIPOLOGIA : Scuola media
NOME SCUOLA : N.Bobbio
COMUNE : Torino
PROVINCIA : TO
E-MAIL :
tomm257002@istruzione.it
ANNO SCOLASTICO : 2013/2014
TITOLO : I giovani ricordano la Shoah: le leggi razziali
ARGOMENTO : Il progetto di natura interdisciplinare ha avuto come principale scopo, portare i ragazzi ad una riflessione circa l’essenza dei concetti di discriminazione, esclusione, persecuzione, eliminazione. La valenza storica ed educativa del progetto ha avuto come imprescindibile fonte le TESTIMONIANZE. Le tecniche utilizzate sono state molteplici ma un ruolo centrale lo ha rivestito il teatro e l’espressione corporea. Lettura, ricerche, studio e rielaborazioni sono state necessarie econtinue per tutti gli allievi. Partendoo dalle leggi razziali del 38 in Italia (testimonianze e mostra di Franco De Benedetti Teglio), abbiamo cercato di trovare i punti comuni delle dittature ed anche dei comportamenti discriminatori attualmente presenti in Italia in confronto degli immigrati. Una analisi specifica e’ stata anche rivolta alla dittatura argentina e ai desaparecidos attraverso testimonianze di Vera Vigevani (Madre de plaza de Mayo). Durante la rielaborazione dei concetti acquisiti, i ragazzi hanno prodotto scritto e recitato: una canzone rap, un cortometraggio, uno spettacolo teatrale.
PAROLE CHIAVE
DECLINAZIONI : Differenze, Diritti, Storia e CC
EDUCAZIONI/PREVENZIONE :
AMBITI : Storia, Ed. Musicale
METODOLOGIE : Didattica laboratoriale, Laboratori (in aule attrezzate), Drammatizzazione
DESTINATARI : classe 3 D
RESPONSABILE : Chiara Foa’
DOCENTI COINVOLTI : 4
DATA COMPILAZIONE : 2014-07-14
COMPILATORE : Chiara Foa’
URL :
DATI ARCHIVISTICI : You tube- Video del rap
video del cortometraggio (in corso di pubblicazione su sito Miur)
video spettacolo teatrale
5 cartelloni
20 temi e documenti risultato di rielaborazioni e ricerche
LUOGO DI CONSERVAZIONE : Archivio
TIPO DI SUPPORTO : carta, CD/DVD
RESPONSABILE : Chiara Foa’

TIPOLOGIA : Direzione didattica
NOME SCUOLA : ROBERTO D’AZEGLIO
COMUNE : TORINO
PROVINCIA : TO
E-MAIL : segreteria.dd.dazeglio@gmail.com
ANNO SCOLASTICO : 2012/2013
TITOLO : IL RAZZISMO IN USA : Martin Luther King
ARGOMENTO : In occasione delle Giornata della Memoria, si è avviato un breve percorso che ha permesso alla classe di approfondire il concetto di razzismo e la conoscenza della pratica sociale e giuridica del razzismo. Si è scelto di prendere in esame il razzismo negli USA e di presentare la figura e l’azione politica di M. L. King, quale esempio di lotta pacifica per la conquista dei diritti civili.
PAROLE CHIAVE
DECLINAZIONI : Differenze
EDUCAZIONI/PREVENZIONE : Legalità
AMBITI : L 1 (italiano), Diritto, Storia
METODOLOGIE : Didattica della discussione, Didattica frontale, Didattica laboratoriale
DESTINATARI : CLASSE 5^
RESPONSABILE : LUCIA COLUCCI
DOCENTI COINVOLTI : 2
DATA COMPILAZIONE : 2014-03-26
COMPILATORE : LUCIA COLUCCI
URL :
DATI ARCHIVISTICI : IL PROGETTO E’ STATO REALIZZATO NELL’A.S. 2012/2013 NELLA CLASSE 5^B SCUOLA PRIMARIA R.D’AZEGLIO TORINO.
LUOGO DI CONSERVAZIONE : Biblioteca
TIPO DI SUPPORTO : carta, penna USB
RESPONSABILE : LUCIA COLUCCI

LA SCHEDA

TIPOLOGIA : Istituto comprensivo
NOME SCUOLA : Via Ricasoli
COMUNE : Torino
PROVINCIA : TO
E-MAIL : icviaricasoli@tiscali.it
ANNO SCOLASTICO : 2010/2011
TITOLO : Via Balbo. Le cancellate, un progetto di riqualificazione urbana
ARGOMENTO : Progettazione e realizzazione, con il Servizio Arredo Urbano del Comune di Torino, di una parete verde e di piastrelle in ceramica per la riqualificazione di uno spazio urbano adiacente alla scuola.
PAROLE CHIAVE
DECLINAZIONI : Benessere personale/sociale, Partecipazione
EDUCAZIONI/PREVENZIONE : Ambiente
AMBITI : Arte e immagine/St. Arte, Scienze
METODOLOGIE : Didattica della discussione, Didattica laboratoriale, Lavoro di gruppo
DESTINATARI : Ragazzi di quinta e abitanti del territorio
RESPONSABILE : Mariella Maimone, Erica Sclavo
DOCENTI COINVOLTI : 3
DATA COMPILAZIONE : 2014-02-11
COMPILATORE : Margherita Marengo
URL :
DATI ARCHIVISTICI : Un CD che raccoglie le fotografie delle varie fasi di lavoro. Un fascicolo con gli appunti delle discussioni per la progettazione. Febbraio/marzo 2011.
LUOGO DI CONSERVAZIONE : Archivio
TIPO DI SUPPORTO : carta, CD/DVD
RESPONSABILE : Mariella Maimone, Erica Sclavo

LA SCHEDA

tags

tags

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux